Intermediazione rifiuti

La definizione di intermediario di rifiuti, secondo il disposto dell’art. 183, comma 1, lettera l) del Dlgs 152/2006, come modificato dal Dlgs 205/2010, è la seguente: “Qualsiasi impresa che dispone il recupero o lo smaltimento dei rifiuti per conto di terzi, compresi gli intermediari che non prendono materialmente possesso dei rifiuti”.

In sostanza, come sostengono diversi giuristi, si tratta di una figura professionale altamente qualificata che opera in un difficile contesto, legale e tecnico, nazionale e internazionale, che richiede un’adeguata preparazione professionale nonché la specifica conoscenza delle caratteristiche dei rifiuti di cui si occupa e delle esigenze di movimentazione e di destinazione necessarie. In ragione di ciò l’intermediario professionista è in grado di conoscere tutte le incombenze giuridiche e tecniche per il corretto trasporto, recupero o smaltimento dei rifiuti gestiti, con destinazione nazionale o estera.

Tali attività impongono comunque l’iscrizione all’albo gestori ambientali delle imprese. L’iscrizione all’albo gestori ambientali delle imprese che effettuano le attività di commercio e intermediazione dei rifiuti senza detenzione degli stessi è subordinata alla prestazione di idonea garanzia finanziaria a copertura delle obbligazioni connesse alle operazioni di messa in sicurezza, bonifica, ripristino ambientale, realizzazione di eventuali misure di sicurezza, trasporto e smaltimento dei rifiuti nonché risarcimento degli ulteriori danni derivanti all’ambiente, in dipendenza dell’attività svolta. Con il decreto 20/06/2011 è stato stabilito l’ammontare della garanzia fideiussoria.

A tal fine Pro.ECO ha sottoscritto diversi contratti, alcuni dei quali con clausola di esclusiva, con importanti aziende italiane, titolari di impianti per il recupero energetico e lo smaltimento finale dei rifiuti (termovalorizzatori, discariche, impianti di trattamento e recupero).

Questa importante capacità ricettiva, derivata dalla contrattualizzazione di spazi, consente alla Pro.ECO, nel suo ruolo di intermediario, di supportare le varie industrie e produttori in genere, nello smaltimento finale del rifiuto generato dai loro processi produttivi, nel pieno rispetto delle leggi e normative vigenti in materia.